Pane, pizza & Co

Torta di rose con pomodori secchi, feta e olive

Torta di rose, l’ultima ricetta qui sul blog prima di una piccola pausa estiva! Non andrò in alcuna località esotica ma semplicemente in Brianza dalla mamma, e senza dubbio qualche gita al mio amato lago di Como o in Valsassina (speriamo) ci scapperà. E poi ci concederemo qualche giorno nel Conero a fine mese, e non vedo l’ora di conoscere questo posto incredibile!

Ma torniamo a noi e alla ricetta: la torta di rose è un lievitato molto semplice, ma che spacca davvero! Era una vita che avevo voglia di cimentarmi, e i sapori estivi che più amo mi hanno dato la giusta ispirazione. Basilico, olive, feta e pomodori secchi (si, ne sono dipendente) insieme in una morbida brioche salata mi sono venuti a trovare in sogno e il giorno dopo sapevo cosa fare. Giuro, non sto scherzando, me la sono sognata questa ricetta!

Data la facilissima reperibilità degli ingredienti, la torta di rose è un perfetto jolly che potete continuare a giocarvi anche a fine mese, o a settembre quando le temperature saranno un po’più clementi, e vi assicuro che vi farà fare una bellissima figura. 

Io ho mescolato fra loro i sapori che preferisco, utilizzato la feta (si, dai lo so, è il festival della feta ultimamente) ma un altro formaggio un po’ più scioglievole, se vi piace, andrà altrettanto bene. Mi viene in mente, per dire, lo stracchino.. mannaggia che buona deve essere la torta di rose con lo stracchino!

La preparazione è semplice, è un impasto lievitato alla portata di tutti senza preimpasti o tecniche particolari, ma con dei punti fermi. Farina semi integrale di ottima qualità, pochissimo lievito e i tempi giusti per la lievitazione. Ci vuole davvero poco per creare qualcosa di buono che sia anche sano e digeribile.

Questa torta di rose si può preparare in anticipo, io l’ho fatta un giorno di qualche settimana fa e consumata in spiaggia la mattina dopo, ed era ancora morbida e saporita. E’ deliziosa come schiscetta (schiscetta che chiunque vi invidierebbe), e perfetta per una cena o un buffet. 

Dilettatevi a preparare la torta di rose e, se variate il ripieno fatemi sapere, sono curiosissima! Buone vacanze!

torta di rose

Ingredienti per 3 – 4 persone:

400 g di farina di tipo 2 macinata a pietra

270 g di acqua a temperatura ambiente

3 – 4 cucchiai di olio extravergine

3 g di lievito di birra fresco

10 g di sale fino integrale

Per la farcitura:

un panetto di feta

2 cucchiai di olive taggiasche

una manciata di pomodori secchi sottolio (io fatti in casa con extravergine)

qualche foglia di basilico 

origano

Preparate l’impasto per la torta di rose. Potete realizzarlo sia con la planetaria, sia altrettanto facilmente a mano. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua e lasciate riposare qualche minuto.

Mescolate bene la farina e il sale e versatevi sopra l’acqua. Iniziate ad amalgamare con un cucchiaio di legno e aggiungete anche l’olio. Trasferite il composto sul piano di lavoro infarinato e lavoratelo per una decina di minuti. Una volta ottenuta una palla bella liscia e uniforme, mettetela a riposare in una ciotola coperta dalla pellicola. Attendete il raddoppio del volume. Con queste temperature ci vorrà molto meno del solito, ma non abbiate fretta di rilavorare l’impasto.

Nel frattempo, preparate il ripieno sbriciolando in una ciotola la feta, aggiungete le olive, i pomodori secchi tritati al coltello e il basilico spezzato con le mani. Mescolate e lasciate che i sapori si mescolino fra loro.

Una volta completata la lievitazione, rovesciate l’impasto sul piano di lavoro e sgonfiatelo con le dita. Aiutandovi con il mattarello, stendete la pasta in un rettangolo il più possibile regolare (se siete pasticcione come me, rifilate i bordi col tagliapasta).

Disponete il ripieno sulla pasta in maniera equilibrata, spolverate con un po’ di origano e formate un rotolo ripiegando l’impasto su se stesso facendo attenzione a non far fuoriuscire troppo ripieno dalle estremità. Questo è il passaggio che richiede un pizzico di attenzione in più. Quando avrete formato il cilindro, con delicatezza, tagliate delle fettine, o meglio delle rotelle.

Foderate una teglia rotonda con carta forno e disponetevi le rotelle ottenute, lasciando un pochino di spazio fa loro. Se vi è avanzato del ripieno, mettetelo negli spazi vuoti. Riponete la torta di rose di nuovo al chiuso, deve lievitare ancora per almeno 40 minuti.

Dopo la seconda lievitazione, possiamo finalmente infornare la nostra torta di rose: spennellatela con poco olio e cuocetela a 190° in forno statico per 30 – 40 minuti circa.

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    zia consu
    10 agosto 2017 at 20:45

    Buone vacanze allora ^_^ che bell’itinerario!
    Golosissima anche la ricetta che ci lasci, ottima come piatto unico o sfizioso aperitivo da sbocconcellare al tramonto ^_^
    Un abbraccio e un bacio alla Gine <3

  • Reply
    Silvia Brisi
    10 agosto 2017 at 21:07

    Anche io amo la torta di rose, sia la versione dolce che salata, è sempre versatilissima e fa davvero una bellissima figura!!
    Buonissima la tua versione, brava!!
    Un abbraccio e buone vacanze!!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Insalata estiva con melone

    Send this to a friend