Dolci lievitati/ Vegan

Brioches vegane con zucchero di cocco

Un bel lievitato, era tanto che non ne proponevo sul blog, vero? Considero queste brioches vegane un mio piccolo successo perchè sono riuscita a realizzarle con il prezioso zucchero di cocco, dolcificante integrale a basso indice glicemico. L’utilizzo dello zucchero di cocco in un lievitato non è sempre cosa facile: è granuloso e pesante, e questa consistenza non aiuta la crescita ed il corretto sviluppo del glutine in un impasto. Ma questa volta ce l’ho fatta e, dopo il mio primo esperimento casalingo di brioches vegane integrali, sono pronta a proporvi un’ottima nuova ricetta.

Vi avverto, non sono brioches soffici come nuvole, nemmeno lontanamente sfogliate, ma sono profumate, buone, ricche di sapore e morbide. Le brioches vegane con lo zucchero di cocco permettono di iniziare la giornata col giusto apporto di energia e fibre, senza appesantirsi a causa di troppi grassi e dannosi zuccheri raffinati.

Sono inoltre facilissime da realizzare, con un pizzico di attenzione in fase di lavorazione dell’impasto si possono ottenere delle brioches vegane casalinghe sempre pronte per una colazione come al bar, anche fra le mura di casa. Un bel cappuccino di soia o di avena e siete a cavallo!

 

Ingredienti:

200 g di farina 0 (io Granprato Molino Bardazzi)

200 g di farina integrale (io Granprato Molino Bardazzi)

4 g di lievito di birra fresco

240 g di latte di riso a temperatura ambiente

50 g di olio di cocco

50 g di zucchero di cocco

un cucchiaino di estratto di vaniglia

Nella ciotola della planetaria, sciogliete il lievito nel latte di riso che non deve essere freddo di frigo, e lasciate riposare qualche minuto.

Azionate la macchina a velocità bassa e aggiungete le farine, lo zucchero e la vaniglia fino a quando non avrete formato una palla. Incorporate ora l’olio a filo e continuate a lavorare con la planetaria finché non sarà stato assorbito del tutto. Se serve, aggiungete un cucchiaio di farina per aiutare l’assorbimento del grasso. 

Prelevate l’impasto dalla planetaria e lavoratelo a mano ancora qualche minuto. Incordatelo e riponetelo in una ciotola coperta da pellicola in un luogo chiuso. Attendete il raddoppio, per me sono state necessarie circa 4 ore.

Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro infarinato e dategli due o tre pieghe a libro ogni 30 minuti circa l’una dall’altra. Questo passaggio serve a dare più forza e struttura all’impasto.

Dopo l’ultima piega, attendete che la palla cresca di nuovo, sgonfiatela e stendetela con il mattarello formando un cerchio alto mezzo cm. Intagliate degli spicchi e richiudete ciascuno di loro arrotolandolo dalla parte larga dandogli la classica forma del cornetto.

Disponete ogni brioche su una teglia coperta di carta forno distanziandole bene. Fatele lievitare di nuovo per 40 minuti circa. Una volta raddoppiate di volume, spennellatele con un’emulsione di melassa di cocco/sciroppo d’agave/malto e acqua per dare una leggera doratura.

Cuocetele in forno caldo per 10 minuti a 180°.

Suggerimenti:

  • Tenete a mente che meno spicchi intaglierete, più grandi saranno le singole brioches. Se volete delle mini brioches vegane, allora potete fare spicchi molto piccoli.
  • Quando preparo le brioches, di solito le cuocio per soli 10 minuti, le ripongo in freezer e poi completo la cottura per altri 5 minuti quando devo consumarle. Così facendo saranno belle fragranti e morbide!
  • E’ un impasto facilissimo, potete realizzarlo tranquillamente anche a mano.

 

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    zia consu
    18 giugno 2017 at 10:30

    Hanno davvero un bellissimo aspetto e non stento a credere che iniziare la giornata in loro compagnia sia una vera coccola ^_^
    Buona domenica e a presto <3

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Petto di pollo con cocco e lime

    Send this to a friend