Quanto amo le puntarelle! Amare, croccanti, una tira l’altra. Certo, crude in insalata come in questo caso, rappresentano la perfezione, ma anche ripassate in padella hanno il loro perché. E perché non usarle per una torta salata? Detto fatto, amanti dei sapori forti segnatevi questa ricetta!

 

IMG_1389

 

Ingredienti:

100 gr di farina di farro
100 gr di farina di segale
60 gr di olio extravergine
circa 80 gr di acqua fredda
un pizzico di sale
mezzo cespo di puntarelle
uno spicchio d’aglio
un peperoncino fresco
olio extravergine
un pizzico di sale

Preparare la pasta brisée mescolando in una ciotola tutti gli ingredienti fino a formare un panetto morbido e liscio.
Farlo riposare a temperatura ambiente mentre prepariamo le verdure.
Tagliare le puntarelle per il lungo in modo grossolano, non sottilmente come se volessimo gustarle in insalata.
Riscaldare in una padella antiaderente poco olio con l’aglio schiacciato, che poi toglieremo, ed il peperoncino a fettine, tuffarvi le puntarelle e rosolare per una decina di minuti aggiungendo poca acqua quando necessario. Devono diventare morbide, ma non sfaldarsi.
Una volta pronte, ungere leggermente una teglia rotonda e disporvi le puntarelle in modo da formare uno strato uniforme e compatto.
Stendere con un mattarello la pasta in un disco liscio e sottile (circa 2 – 3 mm di spessore) da posizionare sulla teglia, sopra lo strato di verdure.
Ritagliare gli eccessi e rincalzare i bordi il più possibile sotto le puntarelle, in modo che la pasta le “abbracci”.
Cuocere a 180° per 20, 30 minuti finché la brisée non sarà dorata. Una volta sfornata e raffreddata sarà possibile rovesciarla su un piatto da portata.

6 Comments on Tarte tatin alle puntarelle

  1. Sabrina Rabbia
    16 febbraio 2016 at 14:30 (1 anno ago)

    CHE BELLA RICETTINA, ADORO LE TORTE SALATE CON LE VERDURE!!!!BACI SABRY

    Rispondi
  2. consuelo tognetti
    16 febbraio 2016 at 16:42 (1 anno ago)

    IO ammetto di averle scoperte da poco ma me ne sono subito innamorata 🙂
    La tua tarte tatin è da sballo e non vedo l'ora di provarla 😛

    Rispondi
  3. sississima
    17 febbraio 2016 at 12:45 (1 anno ago)

    che bella idea sfiziosa, magari provo questa ricetta con la bieta o la cicoria del mio orto!! Un abbraccio SILVIA

    Rispondi
  4. Marghe
    17 febbraio 2016 at 15:57 (1 anno ago)

    Amo ogni tarte tatin, come variante salata ho assaggiato soltanto quelle ai pomodorini e alle cipolle ma questa idea di usare le puntarelle (che io amo) mi intriga tantissimo!
    Sei sempre fonte di tante ispirazioni tesoro <3

    Rispondi
  5. clibi
    20 febbraio 2016 at 11:31 (1 anno ago)

    Adoro le puntarelle 🙂

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *