L’ anno è cominciato ormai da qualche giorno e non potete immaginare quanto sia felice di essermi lasciata alle spalle un difficile, pesante e faticoso 2015. Storicamente, appartengo a quella folta schiera di persone che non ha mai rispettato i buoni propositi di fine anno, ma quest’ anno mi riprometto che deve, e sottolineo DEVE essere diverso. Più leggero, sereno, costruttivo. Come lo spirito bloggallinesco insegna, cose belle portano cose belle, e io mi voglio morbosamente ispirare a questo mantra.
Ma passiamo al succo del post. Reduci da festività che per tradizione vogliono sulle nostre tavole badilate di beneauguranti lenticchie, io vi propongo una ricetta tanto semplice quanto buona e, quando dico buona, dico veramente strepitosa. Valida alternativa per chi segue un regime vegano e vuole condire la pasta con un sugo ricco, oppure banalmente per chiunque abbia voglia di provare un sugo diverso. Inutile dire quanto un piatto del genere sia anche equilibrato in termini nutrizionali. L’abbinamento fra carboidrati e proteine vegetali è estremamente completo, e combinare questi due elementi in un’ unica portata è il miglior modo perché l’organismo assorba correttamente le proteine.
 IMG_0976
Ingredienti:
250 gr di lenticchie (peso da crude)
una cipolla dorata piccola
una carota
una costa di sedano
700 ml di passata di pomodoro di buona qualità (se fatta in casa, meglio)
olio extravegine buono
mezzo bicchiere di vino bianco secco
sale
basilico
 
Tritare finemente ed in maniera il più possibile uniforme sedano, carota e cipolla e rosolarli in una capiente casseruola con un paio di cucchiai di olio extravergine.
Unire in seguito le lenticchie sciacquate e scolate, tostare a fiamma vivace per due minuti e versarvi il vino. Farlo evaporare completamente, e coprire poi con un mestolo d’acqua in modo che i legumi inizino ad ammorbidirsi.
A questo punto versare nella casseruola la passata di pomodoro e due foglie di basilico, mescolare e coprire con il coperchio abbassando la fiamma.
Di tanto in tanto, come per un tradizionale ragù, è necessario dare una controllatina ed aggiungere un mestolino d’acqua se necessario.
Proseguire la cottura sempre dolcemente per 45 minuti.
Note:
  • questo meraviglioso sugo si sposa alla perfezione con una buona pasta di farro, provare per credere!
  • La sottoscritta suggerisce di provarlo anche su una bella fetta di pane casereccio tostato per fare una bruschetta alternativa.

4 Comments on Ragù di lenticchie

  1. consuelo tognetti
    5 gennaio 2016 at 16:28 (1 anno ago)

    Mi piace il tuo mantra x questo 2016 ed è un po' anche il mio 🙂
    Fantastico il ragù di lenticchie, pensa che è l'unico modo con il quale riesco a farle mangiare a mio marito 😛
    Ancora auguri e che i tuoi desideri possano avverarsi <3

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      5 gennaio 2016 at 20:19 (1 anno ago)

      Gli uomini a volte sono proprio difficili ��
      Grazie tesoro, e infiniti auguri anche a te di ottenere ciò che desideri ❤❤❤❤❤

      Rispondi
  2. Silvia Brisigotti
    6 gennaio 2016 at 19:46 (1 anno ago)

    Io voto per la fetta di pane casereccio, mi ci tufferei assieme!!
    Un bacione Letizia e buon anno!!

    Rispondi
  3. Monica
    17 gennaio 2016 at 21:20 (1 anno ago)

    Leggevo giusto oggi che una pasta al rugè di lenticchie fornisce un apporto di nutrienti perfetto. Purtroppo a me non piacciono, ma giro la tua ricetta a mia suocera che ne è ghiotta: ringrazierà di certo!! Buon anno

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *