E’ la fine di una delle mie solite lunghe giornate piene di pannolini da cambiare, glicemie da misurare, giocattoli sparsi ovunque tipo anche nelle scarpe, nella lavatrice (ieri ci ho rinvenuto il suo spazzolino), ricette da mettere a punto, giochi da inventare e manine da stringere. E mi metto a fare un dolce perché mi accorgo che quelli per la settimana stanno finendo. Quindi, desiderosa di assaporare una coccola mattutina che sappia di cioccolato, mi metto al lavoro.
La prospettiva di una semplice e buona colazione si trasforma improvvisamente in un fuoco d’artificio. Doveva essere una normale tortina al cioccolato, è stato invece il miglior dolce della mia vita. Un sapore intenso, pieno, avvolgente mi ha sorpreso ed incantato e resa ancora più felice per via di tutti i “senza” presenti. Io amo i “senza”, sono sfidanti, interessanti e stimolanti. Che quasi non riesco più a fare una torta “con”.
Ingredienti per uno stampo da 20 cm:
  • 100 gr di farina di tipo 2
  • 100 gr di nocciole
  • 100 gr di cioccolato fondente (per me 70%)
  • 70 gr di zucchero di cocco
  • 50 gr di olio di semi di girasole biologico
  • 65 gr di uvetta
  • 170 gr di latte di riso
  • un cucchiaino raso di vaniglia naturale in polvere
  • mezza bustina di polvere lievitante per dolci
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
Tostare le nocciole in una padella antiaderente molto calda per 5 minuti e frullarle nel robot insieme allo zucchero ed al cioccolato avendo cura di farlo ad intermittenza. Unire la polvere grossolana ottenuta alla farina setacciata con lievito, bicarbonato e vaniglia; a parte, emulsionare fra loro con una frusta l’olio ed il latte ed unirli agli ingredienti secchi. Aggiungere infine l’uvetta già ammollata in acqua tiepida ed infornare a 170° per 40 minuti. Assicurarsi della corretta cottura del dolce con la prova dello stecchino.

23 Comments on Torta alle nocciole con cioccolato fondente e uvetta

  1. Marghe
    16 marzo 2015 at 14:47 (2 anni ago)

    Questo sicuramente è un dolce CON tantissimo amore, CON kg e kg di golosità, CON attenzione per la salute qb SENZA rinunciare al gusto.
    Mi piacciono tutti i tuoi senza e tutti i tuoi con <3

    Rispondi
  2. consuelo tognetti
    16 marzo 2015 at 16:48 (2 anni ago)

    Adoro i tuoi "senza" e questa torta è una meraviglia..non sai che darei x fare l'assaggio 🙂
    Buon inizio settimana tesoro <3<3<3

    Rispondi
  3. SABRINA RABBIA
    16 marzo 2015 at 17:16 (2 anni ago)

    con una scelta cosi' accurata degli ingredienti ,come fa a non essere golosa????meglio se e' una torta senza…….Bravissima!!!!Baci Sabry

    Rispondi
  4. Ely
    16 marzo 2015 at 17:25 (2 anni ago)

    Oh cara, se tutti i 'senza' fossero così… allora vorrei mangiare sempre 'il niente'!! Superba!! Hai messo insieme ingredienti che trovo davvero irresistibili.. <3 <3 Complimenti di cuore 😀

    Rispondi
  5. Batù Simo
    16 marzo 2015 at 17:31 (2 anni ago)

    certo che si deve proprio fondere in bocca questa torta!

    Rispondi
  6. Silvia Brisigotti
    16 marzo 2015 at 20:19 (2 anni ago)

    Ma che buona Letizia!! Da provare al volo!! Tanti senza e con tantissimo gusto, che poi è quello che fa la differenza!! Brava!! Un bacione!!

    Rispondi
  7. Francesca
    16 marzo 2015 at 21:49 (2 anni ago)

    Che spettacolo, della serie (per rimanere in tema) mai più SENZA!

    Rispondi
  8. Amelie
    17 marzo 2015 at 13:04 (2 anni ago)

    complimenti per la sfida: riuscitissima!
    amelie

    Rispondi
  9. giochidizucchero
    18 marzo 2015 at 8:23 (2 anni ago)

    Ma ciao tesoro!!! Posso fare di nuovo colazione con una fettona di questa torta deliziosa? Smack!!!

    Rispondi
  10. Erica Di Paolo
    19 marzo 2015 at 8:30 (2 anni ago)

    Sai da quanto ho il desiderio di venire ad 'assaggiare' questa torta? Ci riesco, finalmente. Sorrido all'idea dello spazzolino nella lavatrice e mi stupisco per un accostamento cioccolato e uvetta che presto vedrai anche in una mia ricetta. Ma mi riempio di gioia nel vederti così viva…. e così produttiva ^_^ Immagino non ne sia avanzata molta, o forse per niente, ma potremmo sempre metterci nuovamente all'opera, no? Quella farina….. favolosa!

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      23 marzo 2015 at 14:33 (2 anni ago)

      Non mi stupisco quasi più, sai… Ti stringo forte amica mia!

      Rispondi
  11. Marzia Allietta (MAllie)
    20 marzo 2015 at 21:04 (2 anni ago)

    Meraviglioso il tuo atteggiamento davanti a "senza". Chi l'ha detto che è una parola negativa? Io sono una curiosa cronica e in cucina davvero si possono inventare dei "senza" che sono molto meglio di tanti "con"…specie quelli da supermercato, di cui paralvamo 🙂 ti abbraccio, super mamma!

    Rispondi
  12. gingerbreadgirl
    5 gennaio 2016 at 22:26 (1 anno ago)

    Ricetta ottima, anche con zucchero di canna, latte di soia e burro di soia. Grazie 🙂

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *