Io amo le torte salate e, da quando mi faccio da sola la brisée, le amo ancora di più.
Ormai dovreste saperlo, piuttosto che comprare un prodotto confezionato con un elenco incomprensibile di ingredienti, mi taglio un dito. E la soddisfazione di autoprodursi le basi per le ricette è impagabile. Vi lascio una ricetta sfiziosa prima che il cavolo nero sparisca dai banchi del mercato!
Ingredienti:
  • 500 gr di ricotta di pecora
  • mezzo bicchiere di latte di riso
  • tre mazzi di bietole
  • uno spicchio d’aglio
  • un pizzico di sale

– Per il pesto:

  • un mazzetto di cavolo nero
  • una manciata di nocciole + altre per la guarnizione
  • un pizzico di sale
  • olio extravergine

– Per la pasta brisée:

  • 200 gr di farina di tipo 1 macinata a pietra
  • 60 gr di olio extravergine
  • 80 gr di acqua
  • un pizzico di sale
Preparare la pasta brisée unendo in una ciotola tutti gli ingredienti e lavorarli fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea e riporla in frigo a riposare. Preparare anche il pesto di cavolo nero: mondare le foglie eliminando la fibra interna più dura e sbollentarle per 3, 4 minuti. Va solo leggermente ammorbidito, non stracotto. Una volta scottato, scolarlo e trasferirlo in un bicchiere alto insieme alle nocciole, ad una presa di sale e cominciare a frullare con il minipimer incorporando man mano l’olio a filo. Aggiungere, se vogliamo rendere il pesto più fluido, uno o due cucchiai dell’acqua di cottura del cavolo.
Lavare anche le foglie di bietola e cuocerle in una padella unta da poco olio insieme ad uno spicchio d’aglio che poi toglieremo. Quando anch’esse saranno appassite, spostarle su un tagliere e tritarle al coltello facendo attenzione a non scottarci.
Ora possiamo preparare il ripieno: ammorbidire in una ciotola la ricotta con poco latte di riso, quel tanto che basta per renderla meno soda, unire la bietola e mescolare. Aggiustare di sale ed eventuale pepe. Riprendere ora la pasta brisée dal frigo e stenderla direttamente sulla carta forno, trasferirla nella teglia e farcirla con il composto di ricotta e bietola. Completare con qualche cucchiaiata di pesto di cavolo nero ed una spolverata di granella di nocciole in superficie e cuocere in forno caldo (180°) fino a quando i bordi saranno ben dorati.

19 Comments on Torta salata con bietole, pesto di cavolo nero e ricotta di pecora

  1. SABRINA RABBIA
    27 marzo 2015 at 14:58 (2 anni ago)

    buonissima, adoro le torte salate, ho giusto in frigo a riposare una base all'olio con farina integrale, chissa' che idea mi verra' per stasera!!!!!Proposte????Baci Sabry

    Rispondi
  2. Marghe
    27 marzo 2015 at 15:03 (2 anni ago)

    Anche per me le torte salate sono un must, fatte incasaa dalla A alla Z sono una delle cose più goduriose che ci sia 🙂 mi piace molto il tuo mix di sapori tesoro!

    Rispondi
  3. Ely
    27 marzo 2015 at 15:18 (2 anni ago)

    Buonissima, la ricotta di pecora insieme alle nocciole deve essere proprio un tocco di classe <3 Mi piace molto, complimenti e un abbraccione!

    Rispondi
  4. consuelo tognetti
    27 marzo 2015 at 16:25 (2 anni ago)

    Stupenda brisèe, golosissimo ripieno e presentazione divina..complimenti cara, con questa ricetta hai fatto breccia nel mio cuore ^_^
    Buon we <3<3<3

    Rispondi
  5. Silvia Brisigotti
    27 marzo 2015 at 19:42 (2 anni ago)

    Anche io sai?? Faccio meno torte salate, questo è vero, ma le faccio dall' inizio alla fine!! E questa è una bomba di bontà!! Brava!!
    Buon we!!

    Rispondi
  6. Simona Stentella
    28 marzo 2015 at 17:15 (2 anni ago)

    Mamma mia che splendida idea per Pasqua!!! Io te la rubo!!!!

    Rispondi
  7. Emanuela Leveratto
    29 marzo 2015 at 9:21 (2 anni ago)

    anche a me piacciono tantissimo le torte salate la brisè la faccio io l'unica che compro è la sfoglia troppo lunga da fare 😛

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      29 marzo 2015 at 15:24 (2 anni ago)

      Anche io niente sfoglia, la brisée è troppo più furba 😀

      Rispondi
  8. Amelie
    29 marzo 2015 at 10:09 (2 anni ago)

    Evviva le torte salate, ancora più buone se facciamo tutto da noi
    Buona domenica
    amelie

    Rispondi
  9. Valentina Profumo di cannella e cioccolato
    30 marzo 2015 at 15:05 (2 anni ago)

    quanto fai bene a fare la bisè in casa!! anch'io ormai la faccio sempre, e anzi l'ho sostituita con la pasta matta, che è anche molto più leggera!! buona e saporita la tua torta, anch'io vado pazza per le torte salate.. e la tua sono sicura l'adorerei!! 😉

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *