Pare sia tempo di pic nic, gite, giornate passate all’aperto. Dico pare perchè io, da irriducibile persona controcorrente quale sono, faccio una cosa solo se mi va, non se è tradizione farla, ma oggi, nonostante questa mia incorreggibile tendenza all’ essere sovversiva, vi propongo una ricetta in linea con i menù da scampagnata che  tanto sono in auge in questo periodo. Cosa c’è di più pratico di un ricco fagottino monoporzione da sgranocchiare all’aria aperta? E se poi questo fagottino ha un ripieno originale, saporito e goloso, cosa c’è di meglio? Il Fior di Mugello è un formaggio a pasta leggermente morbida, dolce e
avvolgente ma con una punta acidula che gli dà carattere.
Ingredienti per 8 panzerotti
– per la pasta:
  • 100 gr di farina di farro integrale
  • 100 gr di farina 0
  • 80 gr di acqua
  • 60 gr di olio extravergine
  • un pizzico di sale

– per il ripieno:

  • 2 cipolle rosse toscane
  • un cucchiaino di zucchero di canna
  • mezzo bicchiere di aceto di mele
  • 200 gr di Fior di Mugello
  • un pizzico di sale
  • timo a piacere
Accendiamo il forno a 180° e dedichiamoci alla pasta: mescolare in una ciotola le due farine con il sale, aggiungere l’olio e incorporare l’acqua fino ad ottenere una palla liscia. Riporla a riposare mentre prepariamo il ripieno. Affettare le cipolle ad anelli non troppo sottili ma nemmeno spessi e cuocerle in una padella antiaderente con un filo d’olio, stufandole a fuoco dolce. Quando iniziano ad ammorbidirsi, alzare la fiamma, aggiungere un cucchiaino di zucchero di canna, continuare a mescolare e bagnare il composto con l’aceto. Farlo evaporare del tutto, aggiustare di sale e spostare le cipolle in una ciotola.
Mentre esse si raffreddano, stendere la pasta in una sfoglia sottile e ricavare con un coppapasta del diametro di 10 – 12 cm dei dischi. Mettere al centro di ognuno di essi un mucchietto di cipolle, qualche pezzetto di Fior di Mugello e completare con del timo. Richiudere a mezzaluna ognuno dei dischi facendo attenzione e non far uscire il ripieno. Possiamo aiutarci a sigillare le due metà bagnando i bordi con un goccio d’acqua. Bucherellare con i rebbi di una forchetta la superficie dei panzerotti ottenuti ed infornare per 20 minuti, o almeno fino a doratura.
Con questa ricetta partecipo al contest “Latti da mangiare”

25 Comments on Panzerottini di farro con cipolle rosse toscane caramellate, Fior di Mugello e timo

  1. Daniela
    31 marzo 2015 at 12:03 (2 anni ago)

    Dei panzerottini deliziosi, mi piace molto la farcia che hai inserito all'interno 🙂
    Un bacio

    Rispondi
  2. Amelie
    31 marzo 2015 at 12:13 (2 anni ago)

    mi piace l'impasto senza lievito dei tuoi panzerotti e ancora di più il ripieno!
    amelie

    Rispondi
  3. Erica Di Paolo
    31 marzo 2015 at 12:30 (2 anni ago)

    Ahahahahah, mi piaci, sovversiva e anticonvenzionale. Ecco perché ti adoro ^_^
    Brava Leti, segui sempre il cuore e andrai lontano. Splendido panzerotto. Lo assaporerei con vero piacere, nei suoi sapori unici e avvolgenti.

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      31 marzo 2015 at 16:07 (2 anni ago)

      Tesoro stavo scrivendo un post su quanto le convenzioni mi urtino poi ho pensato che forse era meglio smorzare i toni 😀
      Non mancherò, puoi starne certa. Ti abbraccio :*

      Rispondi
    • Erica Di Paolo
      1 aprile 2015 at 6:47 (2 anni ago)

      Sicuramente avrei apprezzato e condiviso il tuo pensiero. Sicuramente lo apprezzo e lo condivido ^_^ Da quando ho chiuso fuori dalla mia vita la maggior parte di convenzioni….. VIVO LIBERA e sono felice ^_^ Padrona di me stessa, creativa e costruttiva. Cosa si potrebbe augurare di meglio ad una persona, per la sua vita?
      Ti abbraccio stellina.

      Rispondi
  4. Silvia Brisigotti
    31 marzo 2015 at 13:12 (2 anni ago)

    Bellissimi Letizia!! E golosi da matti con le cipolle!! Eh eh, io Venerdì vado a raccogliere asparagi selvatici e il pic nic è d' obbligo!! Ottima idea!! Un bacione!

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      31 marzo 2015 at 16:06 (2 anni ago)

      Che bella giornata ti si prospetta! Una bella merendine in effetti ci sta;) Bacio!!

      Rispondi
  5. Manuela e Silvia
    31 marzo 2015 at 14:47 (2 anni ago)

    Ciao! sfiziosi questi panzerotti! ci piace parecchio questo ripieno agrodolce a base di cipolle!

    Rispondi
  6. consuelo tognetti
    31 marzo 2015 at 16:33 (2 anni ago)

    ahahah..io e te non possiamo che andare d'accordo 😛
    Adoro questa tua indole controcorrente ma anche questi fagottini x la pasquetta 🙂

    Rispondi
  7. SABRINA RABBIA
    31 marzo 2015 at 16:41 (2 anni ago)

    mi piace la pasta che hai creato, ultimamente uso molto la farina di farro, rende le creazioni migliori!!!!!Ottimi i tuoi panzerottini, bravissima!!!!Baci Sabry

    Rispondi
  8. Valentina
    31 marzo 2015 at 16:52 (2 anni ago)

    Ciao Letizia 🙂 Oggi siamo entrambe con la mente proiettata alle gite, alle belle giornate e ai pic-nic! 😀 Però, sai, mi ritrovo molto in ciò che hai detto.. anche io faccio qualcosa solo se mi va veramente e non perché "così si fa"… I tuoi panzerottini sono irresistibili, posso immaginare la bontà.. con le cipolle rosse caramellate.. che prelibatezza! Bravissima! Un abbraccio grande e buona serata 🙂 <3

    Rispondi
  9. la cucina di Jorgette
    31 marzo 2015 at 18:04 (2 anni ago)

    Io alla fine sono una che cede alle tradizioni….mi riprometto di essere controcorrente per non dover fare per forza qualcosa e alla fine cedo sempre….hhihihihihi sarà anhe questo il bello delle feste no?
    cmq complimenti questi fagottini sono molto belli!
    🙂

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      1 aprile 2015 at 11:57 (2 anni ago)

      Grazie cara! io penso che se una cosa ti piace, come una tradizione, vada benissimo seguirla e viverla al massimo!
      un bacione

      Rispondi
  10. sississima
    1 aprile 2015 at 16:14 (2 anni ago)

    di farro!?!?! Da provare sicuramente, devo essere sincera, ancora non mi sono mai cimentata con le farine particolari, ma visto questi panzerottini mi sa che lo farò presto!! Un abbraccio SILVIA

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      2 aprile 2015 at 9:39 (2 anni ago)

      Io la amo la farina di farro, non riesco a farne a meno!! un bacione

      Rispondi
  11. Anna Luisa e Fabio
    2 aprile 2015 at 10:00 (2 anni ago)

    Quelle cose "sfiziose" che non si finirebbe mai di mangiare 🙂

    Fabio

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *