Pare che la sequela di orrori prodotti nella mia cucina sia finita.. o meglio, sospesa fino a data da destinarsi, voglio proprio vedere cosa combinerò con una marmocchia urlante per la quale sarò io stessa una cucina ambulante 24 ore su 24.
Ma non pensiamoci ora, e speriamo che Ginevra abbia preso dal suo papà che da piccolo dormiva tanto.
Lo scorso fine settimana siamo stati in Brianza da mia mamma a ritirare passeggino e altre cose che aveva lei a casa per la pupa, quindi ho approfittato per fare una piccola spesa di prodotti lombardi che qui in Toscana non sono mai riuscita a trovare e che mi mancavano un po’. Primo fra tutti, il Quartirolo.
Magari alcuni di voi diranno “e che cos’ ha di speciale?”. E’ un formaggio vaccino fresco, ma trovabile anche in versione più stagionata, poco calorico ed estremamente genuino. Qui potete conoscere meglio le sue caratteristiche.
A me è sempre piaciuto molto, per la sua leggerezza e freschezza e per il carattere che ha nonostante sia appunto un formaggio magro. Mio marito, da buon toscano cresciuto a pecorino di fossa non l’ aveva mai sentito nominare, quindi tenevo a farglielo conoscere, e sono felice sia stato apprezzato in questo coloratissimo antipasto che ho preparato ieri per cena.

Ingredienti per due piccole tartare:

  • 100 gr circa di Quartirolo Lombardo DOP fresco
  • due peperoni verdi piccoli
  • una manciata di pomodorini ciliegia
  • un pizzico di origano
  • menta
  • sale q.b.
  • olio extravergine
  • il succo di mezzo limone
Preparare in anticipo le verdure sminuzzate al coltello e marinate con una leggera emulsione di olio, limone, un pizzico di sale, menta, o gli aromi che preferite.
Con un ring comporre la tartare partendo da un primo strato di peperoni, a seguire i pomodorini e completare con il Quartirolo sbriciolato. Irrorare con un filo d’olio extravergine e spolverare con un pizzico d’origano.
Ovviamente è una semplice preparazione che si presta a giocare con i colori e i sapori! Buon appetito!

31 Comments on Tartare vegetale con Quartirolo Lombardo

  1. Francesca
    17 settembre 2013 at 9:18 (4 anni ago)

    Belloooo! Sai che ho un debole per I piatti coppapastati (si dice così??? O_o), stratificati e colorati. Poi è sano, leggero e buono!
    Non ti nascondo che appena ho letto "pecorino di fossa", nonostante io abbia calato drasticamente l'utilizo dei latticini, ho avuto la pelle d'oca!

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      17 settembre 2013 at 9:29 (4 anni ago)

      Grazie! Effettivamente è venuto molto carino ^_^
      Ti capisco, anche se pure io sto cercando di diminuire, i formaggi sono la mia debolezza.. non riesco a rinunciarci del tutto. Infatti sto cercando di prenerli più spesso di capra che di mucca. Ma è dura!!

      Rispondi
  2. giochidizucchero
    17 settembre 2013 at 9:28 (4 anni ago)

    Questa te la copio subito. Adoro il quartirolo, e lo vedo proprio bene abbinato ai pomodorini… pero' non posso mangiare i peperoni… pensavo di farci del riso allo zafferano da servire al posto dello strato verde…

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      17 settembre 2013 at 9:31 (4 anni ago)

      Bellissima alternativa, così diventa proprio piatto unico.. In un'altra versione che ho fatto ma ho deciso di non pubblicare ho usato le zucchine quelle piccoline e saporite che si mangiano volentieri anche crude!

      Rispondi
    • giochidizucchero
      17 settembre 2013 at 9:37 (4 anni ago)

      Ci avevo pensato, ma non ho piu' zucchine nell'orticello… vado di risotto. Baci!

      Rispondi
  3. Michela Sassi
    17 settembre 2013 at 9:39 (4 anni ago)

    Cosa vedono i miei occhi cara!!!
    che idea strepitosa, bravissima!
    Un bacione, Michela

    Rispondi
  4. Ely
    17 settembre 2013 at 10:15 (4 anni ago)

    Bellissimo, Lety! Veramente un bel piattino. Sarà fortunata la tua bimba, e vedrai che sarà un angioletto 😀 <3 Un abbraccio grandissimo e un felice pomeriggio 🙂

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      18 settembre 2013 at 10:53 (4 anni ago)

      Speriamo 🙂 Anche se credo che più è serena la mamma, più è serena la prole.. ma aspetto ad esprimermi che è meglio 😀
      Bacione

      Rispondi
  5. matematicaecucina
    17 settembre 2013 at 10:19 (4 anni ago)

    anche da me il quartirolo non si trova, io l'ho assaggiato a Milano e devo dire che è proprio buono 🙂
    bella e golosa la tua tartare!

    Rispondi
  6. Serena
    17 settembre 2013 at 11:54 (4 anni ago)

    Letizia, il quartirolo si trova anche qui. Magari non buono come quello lombardo, ma questa tartare è così carina e colorata che si farebbe perdonare anche un quartirolo tarocco 😉

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      18 settembre 2013 at 10:51 (4 anni ago)

      Ma dai, io non lo ho mai visto.. mercato, supermercati, niente!
      Dove lo trovi tu?

      Rispondi
  7. Lara Bianchini
    17 settembre 2013 at 12:57 (4 anni ago)

    Io il quartirolo lo ADORO e capisco il tuo amore, però così bello non l'avevo mica mai visto, splendida interpretazione.

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      18 settembre 2013 at 10:50 (4 anni ago)

      Grazie mille Lara, un' estimatrice come me, non avevo dubbi 😉

      Rispondi
  8. I manicaretti del cuore
    17 settembre 2013 at 13:33 (4 anni ago)

    Devo ammettere che non conoscevo questo formaggio, ma dalla tua descrizione sembra squisito… e trovo buonissima anche questa tartare, complimenti!
    Un abbraccio
    Annarita

    Rispondi
  9. consuelo tognetti
    17 settembre 2013 at 15:33 (4 anni ago)

    ahahah..la cucina ambulante mi mancava proprio 😛
    Ma lo sai che questo formaggio lo snobbo sempre quando lo vedo al supermercato?? Non sapevo delle sue caratteristiche eni hai convinta a provarlo..in questa tartare deve dare il massimo del gusto ^_*
    Bravissima
    la zia Consu

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      18 settembre 2013 at 10:49 (4 anni ago)

      Io lo trovo tanto buono! Sembra un po' pissero ma non lo è affatto, provalo 😉

      Rispondi
  10. Fragolina
    17 settembre 2013 at 18:02 (4 anni ago)

    ma che buono! poi io adoro i formaggi! vivrei di formaggio e patate!! ^_^

    Rispondi
  11. Sara
    17 settembre 2013 at 20:05 (4 anni ago)

    Ciao Letizia, mi unisco volentieri al tuo blog… ma sai che il quartirolo non l'ho mai assaggiato? Bella presentazione, complimenti!

    Rispondi
  12. L angolo della casalinga
    18 settembre 2013 at 6:33 (4 anni ago)

    Molto bello questo antipastino, io da brava veneta userei la ricotta 🙂 un bacio alla pupetta!

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      18 settembre 2013 at 10:48 (4 anni ago)

      Grazie, anche con la ricotta deve essere favoloso.. ma d'altronde coi formaggi buoni che abbiamo in Italia non si può che cascar bene!

      Rispondi
  13. Dolci a gogo
    20 settembre 2013 at 8:15 (4 anni ago)

    E' proprio una meraviglia sia la tartare che la presentazione…l'adoro!!baci,Imma

    Rispondi
  14. Paprika e Cacao
    21 settembre 2013 at 22:56 (4 anni ago)

    Le cose semplici sono quelle che vengono maggiormente apprezzate, proprio perchè alla portata di tutti… La tua presentazione è magnifica ma anche una presentazione più spartana, non ne avrebbe compromesso il sapore… Questo piace e arriva a tutti!
    E poi sono fiera di te… Viva le radici lombarde e viva il quartirolo. Alto il vessillo della nostra terra! 😀
    Baci
    Lore

    Rispondi
    • ilrisottoperfetto
      22 settembre 2013 at 9:37 (4 anni ago)

      Sapevo che ti sarebbe piaciuto il post 😉
      Evviva la nostra Lombardia!!
      Bacione

      Rispondi
  15. Marina Parmigiani
    23 settembre 2013 at 15:04 (4 anni ago)

    Che idea strepitosa! Oltre al colore anche la bontà Una ricetta fresca, leggera e facile Complimenti!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *